B&B Residence Armonia Sulmona - Centro città

Situato a Sulmona il B&B Residence Armonia, è in un edificio moderno nel “Borgo di San Panfilo”, con un terrazzo arredato con vista del Monte Amaro, la seconda montagna più alta degli Appennini.

La struttura è a due passi a piedi dalla la Basilica di San Panfilo (Monumento Nazionale dal 1902) con imponenti absidi semicircolari, dalla storica Villa Comunale disegnata da Luigi Rovelli, e dallo Stadio Comunale “Francesco Pallozzi” con cancelli artistici degli anni Trenta che ritraggono eroi dello sport statuari e possenti.

Il B&B Residence Armonia è a soli 300 metri dalla Piazza XX Settembre, la piazza principale della città di Sulmona

SERVIZI PUBBLICI: a 100 mt dalla location c'è la fermata degli Autobus e Pullman per recarsi a visitare i borghi e paesi caratteristici d'Abruzzo. La Stazione Centrale Ferroviaria di Sulmona è a 1km, famosa per la TRANSIBERIANA D'ITALIA, il Treno Storico.

Location e Servizi

B&B Residence Armonia si compone di: n.2 Camere Matrimoniali, ognuna con bagno privato interno, n.1 Family Room composta da due camere matrimoniali con divano e bagno privato esterno. I bagni sono forniti di doccia, lavabo e bidet, asciugacapelli, morbidi asciugamani e set di cortesia.

Ogni camera è dotata di letto matrimonialie, armadio, comodini, appendiabito a muro, TV satellitare a schermo piatto, minibar/frigo, macchina del caffè per cialde Dolce&Gusto, tavolo/scrivania. 

La connessione WiFi gratuita è disponibile all'interno delle camere e nelle aree comuni.

La struttura ha una zona living room con angolo cottura, forno a microonde e bollitore, è attrezzata per la raccolta differenziata. Terrazzo/balcone arredato con vista Monti Appennini.

Dopo una giornata trascorsa sugli sci o in bicicletta, potrete rilassarvi nell'area relax per sorseggiare calde bevande tisane e tè.

💔 Servizio e parcheggio per BIKEA.

💔 Servizio lavanderia con set da stiro

💔 Ombrelli per pioggia

💔 Internet - WI-FI gratuito

💔PARCHEGGIO: a 100 metri dalla location, tra la Villa Comunale e il Campo sportivo "Pallozzi" su strada, sia libero che a pagamento.  Sulmona, nelle aree centrali, la sosta su strada è a pagamento (strisce blu): 8.00/13.00 - 15.00/20.00, tariffa €1,00/h.

💔Gli aeroporti distano: 69 km Aeroporto Internazionale d’Abruzzo Pescara, 160 km Aeroporto Internazionale di Roma–Ciampino "G. B. Pastine" e 190 km Aeroporto internazionale Leonardo da Vinci.

Sulmona da conoscere - Eventi - Natura

"Sulmo Mihi Patria Est, Gelidis Uberrimus Undis, Milia Qui Novies Distat Ab Urbe Decem - Ovidio Nasone

Sulmona, cittadina Medioevale ricca di attrazioni monumentali, incastonata tra le splendide montagne del Morrone, ricca di caratteristiche botteghe artigiane e di confetti che rallegrano le strade con i loro fiori colorati. 

A 200 metri a piedi dalla struttura, possiamo ammirare gli edifici rinascimentali e settecenteschi, di notevole fascino artistico, di interesse storico e monumentale, come il Palazzo Vescovile, il Corso Ovidio, il Complesso dell’Annunziata, che non ha paragonicon il Museo Civico, l’imponente campanile, il Palazzo dell’Annunziata, cui sorge accanto incorporatavi la chiesa dello stesso nome, l'ampia Piazza Garibaldi, famosa per l'Acquedotto di Manfredi di Svevia.

Il centro è caratterizzato dallo stile gotico sulmonese, presente specialmente nelle chiese di San Francesco della Scarpadi Santa Maria della TombaSulmona è la città dei Confetti, da non perdere la visita all’interno della Fabbrica Confetti Pelino, Museo d’Arte e della Tecnologia Confettiera, dichiarato Monumento Nazionale.

La struttura sorge nei pressi del Parco Nazionale d'Abruzzo, dista circa 15 minuti d'auto dal Parco Nazionale della Maiella e 20 minuti di macchina dalle piste sciistiche di Monte Pratello, a 36 km da Roccaraso.

Mete turistiche, culturali, religiose ed archeologiche dell'Abruzzo, dal Parco Nazionale d'Abruzzo ai Parchi Regionali del Gran Sasso, della Majella e del Silente. A 5 minuti dai Monti Appennini, a 20 minuti da luoghi caratteristici Roccaraso, Rivisondoli, Pescocostanzo, Bosco di Sant'Antonio, Campo di Giove, Rocca Pia,  le Gole del Sagittario, Manoppello, lago di Scanno e Campotosto,.... e a 30 minuti Pescara, dalla Costa del Mare Adriatico.

Imperdibili l' Eremo di Sant’Onofrio di papa Celestino V, al Morrone, primo in Abruzzo e al sesto posto in Italia come “Luoghi del Cuore FAI” più amati d’Italia. Al di sotto il Sito Archeologico di Ercole Curino, visto anche come leggendaria dimora del Poeta Ovidio, l’eremo di Celestino V e l’Abbazia di Santo Spirito al Morrone.

Da non perdere la visita all’interno della Fabbrica Confetti Pelino, Museo d’Arte e della Tecnologia Confettiera, dichiarato monumento nazionale.

Noti eventi: a Pasqua "la Madonna che scappa in piazza", la "Giostra Cavalleresca", il "Premio internazionale Maria Caniglia", il "Sulmona Cinema International Festival", il Certamen Ovidiano, il “Premio Sulmona” alla 47° edizione. - Ciclovia e Cicloturismo. 

Sulmona da vedere e gustare

  • Spaghetti alla chitarra

    "Maccheroni alla chitarra" o "Maccheroni carrati", sono una pasta all'uovo grossa, porosa e di sezione quadrata. Il nome deriva dall’attrezzo
    che si usa per prepararli la “chitarra”, o lu “maccarunàre”.

  • Agnello abruzzese della tradizione

    Arrosticini o "cippitelli" o "spiedini", sono spiedini di legno (lunghi 20cm) con pezzettini di carne di ovino a cubetti di 1cm di castrato o pecora.

  • Dolci tradizionali

    Le ferratelle, morbide o croccanti, farcite con marmellata o semplicemente ricoperte da uno strato di zucchero a velo sono uno tra i dolci abruzzesi più buoni.

‘Majella Geopark' - Parco Nazionale dalla Majella è il Geoparco mondiale dell’Unesco.

Il Parco è caratterizzato da un’elevata geo-diversità, ci sono 95 geo-siti nel suo territorio che lo rendono una delle aree più interessanti sotto il profilo naturalistico e geologica.

“Sentiero della Libertà” consente di fare Trekking o hiking percorrendo oltre 60 chilometri che separano Sulmona da Casoli, attraverso gli affascinanti scenari della Majella, costeggiando i boschi, gli abitati di Pacentro e Casanova, per arrivare a Campo di Giove. Il percorso diventava più impegnativo, a causa della quota e del dislivello. E’ un itinerario in tre tappe, che permette di vivere l’ambiente e la natura della montagna più “selvaggia” dell’Appennino: la Majella.
- Prima tappa va da Sulmona a Campo di Giove, con strade sterrate e facili mulattiere. Si sale sulla costa boschiva fino a quota 1064, dove si apre il piccolo altipiano su cui sorge l’antico borgo di Pacentro, arroccato sul versante ovest della Majella
- Seconda tappa inizia da Campo di Giove, con un bel sentiero che sale le diverse fasce di vegetazione della montagna, con affascinanti sguardi sul territorio circostante e la storica linea ferroviaria “Transiberiana d’Italia”. Si raggiunge il Guado di Coccia (1674 m), valico naturale tra il massiccio della Majella e il Monte Porrara.
- Terza Tappa conduce a Casoli attraversando suggestivi territori pianeggianti coltivati e costeggiando l’omonimo lago.

Sulmona d'intorni. sport immersa nella natura viva

Sulmona d'intorni. immersa nella natura incontaminata