Sulmona centro mappa

Sulmona (AQ)  è una splendida cittadina abruzzese. Situata  a   m. 400 sul livello del mare,  delimitata dalle montagne più eccelse della catena appenninica, nella vasta Conca Peligna. E'  ricca di storia e di cultura. E' rinomata ormai da secoli in tutto il mondo per la sua raffinata produzione di confetti.

Tra ampie piazze, stretti vicoli e scenografici slarghi si respira ancora molta dell'atmosfera d'altri tempi, profumata del dolce aroma di quei confetti che l'hanno resa famosa in tutto il mondo.

Qui, nel 43 a.C. ebbe i suoi natali Publio Ovidio Nasone, uno dei massimi poeti della romanità che nei suoi carmi immortali cantò con orgoglio "Sulmo mihi patria est", vantando le remote origini del luogo natio,  la città ha preso le lettere contenute nel suo stemma 'SMPE'.

Anche nel Medioevo Sulmona mantenne una notevole importanza, sotto il regno di Federico II divenne capitale e sede della curia di una delle più grandi province del regno, nonchè sede di uno dei maggiori studi di diritto canonico e del giustizierato. Numerose furono le opere realizzate in città come l'acquedotto ancora oggi visibile e che rappresenta uno dei monumenti più importanti d'Abruzzo. 

Tra i riti tradizionali: venerdì Santo la processione Il Cristo Morto, a Pasqua la rappresentazione di La Madonna che scappa in piazza, a lugliola rievocazione della Giostra Cavalleresca.

Le manifestazioni alcune sono di risonanza internazionale, in campo culturale, musicale, artistico, teatrale e cinematografico.

Uno scudo gotico antico sul cui campo, rosso, risplendono 4 lettere d’oro, sintesi del verso ovidiano “Sulmo Mihi Patria Est”, Sulmona è la mia patria. E’ lo stemma comunale della città peligna ed è il più antico stemma civico di concessione reale documentato.

Sulmona - Prodotti Tipici

Sulmona è conosciuta in tutto il mondo per il confetto, tanto che lungo Corso Ovidio si susseguono i negozi che espongono spighe e bouquet di fiori di confetti, il souvenir preferito dai turisti che visitano la città.

Storicamente tutta la Valle Peligna (Valle Peligna o Conca Peligna o Conca di Sulmona è un altopiano dell'Abruzzo centrale) era ricca di mandorli e noccioli, che fornivano la materia prima a una produzione per lo più casalinga, cui si affiancava quella delle monache clarisse, che componevano rosari e grappoli d’uva di seta intrecciati intorno ai confetti, da donare ai prelati o per le nozze delle famiglie nobili.

Lungo Corso Ovidio si susseguono i negozi che espongono spighe e bouquet di fiori di confetti, il souvenir preferito dai turisti che visitano la città. 

Fra i numerosi produttori locali, due i marchi più noti e più antichi: Pelino, che, nella sua sede-museo vende confetti, ma anche liquori e citrato effervescente, e  William Di Carlo , che propone anche delizie allo zucchero e golosità al cioccolato, raccolte in vere e proprie collezioni stagionali che cambiano ogni anno. Tra cui il Torrone tenero al cioccolato di Sulmona è costituito da un impasto morbido di colore marrone, con nocciole tostate e un foglio di ostia alla base e uno a copertura della stecca, miele, zucchero, cacao, albume e vanillina.

Nei panifici più storici della città potete assaggiare le tipiche ferratelle, mostaccioli con mandorle tostate e cioccolato, i scarponi, i fiadoni, i rustici dolce-salati con formaggio. Il dolce più tipico della città è senza dubbio la Cassata Sulmonese, preparata con diversi strati sovrapposti di pan di spagna aromatizzati con liquore Centerbe e alternati a tre creme al cioccolato, pasticcera e al croccante sbriciolato. 

Continuando la passeggiata lungo Corso Ovidio, andando verso gli archi dell’Acquedotto Svevo di piazza Garibaldi, si trovano deliziosi negozietti dove è possibile assaggiare e acquistare miele fruttato, infusi aromatici, liquori e marmellate biologiche.

Per un buon aperitivo, quello più trendy, è abbinato ai vini delle eccellenze abruzzesi con salumi locali, i più particolari da gustare sono: la ventricina di Corgnaleto e di Guilmi e il pecorino di Farindola, l’unico formaggio preparato con il caglio di maiale.

Per chi desidera cenare, è possibile trovare una cucina di ricerca con materie prime del territorio: dai ravioli allo zafferano ripieni di formaggio gregoriano, asparagi e pomodorini confit, alle costolette d’agnello con spinaci, uvetta e pinoli. Per chi vuole assaporare la cucina legata agli usi contadini e pastorali, assaporate la “zuppa del pastore”, il pasto tipico durante il lungo periodo della transumanza: una minestra di patate con mucischia, carne secca di pecora fatta rinvenire in acqua, e una pallina di ricotta fresca. L'aglio rosso e la cassata Sulmonese. 

Prodotto esclusivamente nella Valle Peligna, l'aglio rosso di Sulmona è un bulbo raro e prezioso, profumato e ricco di olii essenziali. Presenta bulbi bianchi e spicchi rossi. E’ l’unico ecotipo italiano caratterizzato dalla presenza di scapi fiorali, localmente chiamati “zolle”, che fuoriescono dalla pianta nella terza decade di maggio e vengono asportati per consentire il completo accrescimento del bulbo sotterraneo

Le trecce d’aglio e le zolle si possono trovare al mercato cittadino di piazza Garibaldi ogni mercoledì e sabato mattina.

Cicloturismo

Il cicloturismo è uno degli sport più adatti per scoprire i mille volti dell’Abruzzo, unicum di ambienti eterogenei, paesaggi che coccolano ed entusiasmano il visitatore che si trova ad intraprendere un viaggio nella nostra Regione. I percorsi, di diversa difficoltà e lunghezza, si adattano sia ad un pubblico che ama pedalare tra pianure e colline sia al cicloamatore che è sempre alla ricerca di nuovi tracciati per sfide più impegnative.

Quasi tutti gli itinerari proposti partono da centri abitati dove è possibile trovare informazioni turistiche anche sugli autobus nel caso si voglia percorrerne solo un tratto. Le varie tappe di ogni itinerario (tour) sono raggiungibili nell’arco della stessa giornata o, in alternativa, in più giorni qualora si volesse soggiornare nei caratteristici centri storici.

Lo zafferano DOP è il prodotto più apprezzato e famoso in questo territorio tanto che in estate si organizza la Cicloturistica "ZafferanBike"  per mettere in risalto storia, territorio, tradizioni e le tante potenzialità della provincia dell'Aquila. I comuni interessati al passaggio della manifestazione sono San Pio delle Camere, Carapelle Calvisio, Navelli, Caporciano con la frazione di Bominaco, Tussio, Prata d'Ansidonia e Castelnuovo frazione di San Pio delle Camere.

Sport e Avventura

Per impiegare in modo divertente il tuo tempo libero gli sport di avventura sono l'opzione perfetta. Il rischio tende a creare particolari sintonie e consolidare lo spirito di gruppo, aiuta a liberare tutta l’adrenalina facendoti vivere avventure uniche ed indimenticabili!

Panorami montani: dal Corno Grande ai Monti della Laga

Il Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, fra panorami coinvolgenti e città d'arte, Prati di Tivo sorge ai piedi del versante settentrionale del Corno Piccolo, punto di accesso alle maggiori vette del Gran Sasso, sia quelle che disegnano la lunga cresta del Centenario, sia, ad ovest, il Pizzo d’Intermesoli e il Monte Corvo. È conosciuto soprattutto dagli scalatori e arrampicatori per via delle sue splendide pareti di liscio calcare che offrono alcune linee di salita tra le più belle al mondo. Sono inoltre frequenti le escursioni in quanto il Corno Piccolo offre itinerari di medio-alta difficoltà, spesso più difficili rispetto alle vie del Corno Grande, da dove è possibile ammirare tutti i versanti della montagna.

Sport estremi: il Bungee Jumping

In Abruzzo ai margini del Parco Nazionale della Majella sorge l'unico Bungee Jumping Center del Centro-Sud Italia. Nella vallata tra il comune di Caramanico Terme e Salle , in provincia di Pescara, sorge imponente il ponte in muratura più alto d’Europa, costruito nei primi anni cinquanta,  a 104 metri sopra il fiume Orta utilizzato dal quale viene svolta questa particolare attività. Il centro è operativo da marzo fino a novembre quindi circa 8 mesi per anno. Si tratta di uno sport estremo, che richiede quindi una sana dose di follia per praticarlo, ma non richiede nessuna abilità particolare se non un gran fegato!  Il bungee jumping attuale compare nel 1993 con la realizzazione di specifici elastici adatti al lancio e negli anni si è lavorato sugli standard di sicurezza che oggi sono elevatissimi per cui i rischi legati al lancio col bungee jumping sono prossimi allo zero.

La quiete e la bellezza: San Pio delle Camere (Aq)

San Pio delle Camere (AQ) è una meta ideale per una vacanza rilassante in un fantastico scenario montano. Il borgo, alle pendici del Gran Sasso d'Italia, domina quasi tutta la Piana di Navelli.  Stradine e gradinate attraversano l'antico centro storico con le antiche mura del recinto fortificato del '500 e il torrione del XIII secolo e la Chiesa di San Pietro Celestino. A qualche chilometro da San Pio ti trova la frazione di Castelnuovo, anticamente nota come Castronuovo dalla tipica architettura romana di impronta pastorale e, per la gioia dei bambini, in località Cerquelle, appena fuori dal centro abitato, sorge un parco avventura attrezzato, con percorsi avventura, campi da gioco e aree pic-nic.

Parchi avventura

In Abruzzo sono presenti tre parchi attrezzati per inerpicarsi tra gli alberi in tutta sicurezza con imbracature e caschi e con l'aiuto di persone gentili e professionali. Diversi i livelli di difficoltà che vanno dai percorsi baby fino a quelli più impegnativi per soli adulti. All'interno dei parchi si possono fare anche altre attività come escursioni a piedi o in mountain bike ed ebike e sono presenti anche aree ristoro o pic-nic per i momenti di relax.

Parco Naturale Majella Group a di Guardiagrele (CH)  www.parconaturalemajella.it

Majagreen Parco Avventura a Caramanico Terme (PE) www.majagreen.it

Gran Sasso Adventure Park ad Assergi (AQ) www.gransassoadventurepark.it

Giornata della Camminata tra gli Olivi in Abruzzo

Sono 84 le Città dell’Olio che in occasione della Giornata della Camminata tra gli Olivi organizzeranno passeggiate all’aperto negli oliveti, visite a frantoi e olivi secolari, degustazioni di olio e corsi di assaggio e molto altro ancora per raccontare la bontà del nostro olio e far scoprire la bellezza del nostro paesaggio. Camminare circondati dal suggestivo paesaggio degli olivi, che vestono le nostre colline, una iniziativa promossa dall’Associazione Città dell’Olio la domenica fine ottobre. Una passeggiata (dai 2 ai 7 chilometri) dedicata a famiglie e appassionati alla scoperta del patrimonio olivicolo italiano attraverso paesaggi legati alla storia ed alla cultura dell’oro verde, che si conclude in un frantoio, un’azienda olivicola o un palazzo storico dove sarà offerta una degustazione di pane, olio e prodotti tipici. Appuntamenti in Abruzzo: Bucchianico (Ch), Città Sant'Angelo (Pe), Controguerra (Te), Moscufo (Pe), Rapino (Ch), Sant'Omero (Te).

Transiberiana d’Italia, la ferrovia più alta d’Appennino

La linea ferrata più alta d’Appennino, seconda in Italia solo a quella del Brennero, con la sua altitudine massima di 1.268,82 metri raggiunta alla stazione di Rivisondoli-Pescocostanzo. E' l'antica e storica ferrovia Sulmona-Carpinone-Isernia (1897). Oggi è attiva per finalità esclusivamente turistiche grazie all’impegno dell’associazione leRotaie ed al successivo inserimento all’interno del progetto Binari senza tempo ideato dalla Fondazione FS Italiane relativo alla promozione e valorizzazione dei treni storici e delle ferrovie nazionali un tempo dimenticate.